Questo sito utilizza i cookies. Se procedi con la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Maggiori informazioni


Come preparare il test di ammissione 2018?

I consigli della seconda classificata

al concorso di ammissione a Medicina

del 2017 (graduatoria nazionale)




SITEMAP


Consulta l' elenco delle professioni sanitarie in cui è prevista l'adozione del numero programmato e il test di selezione.


Come superare il test di ammissione 2018 a Medicina?



Ho avuto la possibilità di porre alcune domande alla seconda classificata al test di ammissione a Medicina del 2017. Credo che i suoi consigli possano essere utili a chi dovrà preparare il test nei prossimi anni..

Ciao, lo scopo di questo articolo intervista è di portare la tua esperienza a chi affronterà il test di ammissione a Medicina gli anni prossimi.
Con il punteggio di 88.1 al test 2017 sei arrivata seconda a livello nazionale. Complimenti!

Qual è stato il tuo percorso di studi fino a qui?
Dopo l'esame di terza media superato con una valutazione di Ottimo mi sono iscritta al liceo scientifico con l'idea di iscrivermi successivamente a Medicina e Chirurgia. Per fortuna il liceo mi ha dato una buona preparazione di base e un buon metodo di studio. Mi sono diplomata con 100/100 nel 2006 e ho iniziato a valutare le opzioni per l'università. Lasciandomi condizionare dai professori del liceo e bloccata dalla paura del test di medicina che tutti consideravano quasi impossibile da superare, ho accantonato l'idea di Medicina e Chirurgia e mi sono iscritta a Fisica all'Università di Modena e Reggio Emilia. Mi sono laureata alla triennale con 110/110 e lode e ho iniziato a insegnare fisica e matematica a domicilio e presso scuole private. Nel 2009 mi sono trasferita a Venezia e fino al 2015, parallelamente al lavoro, ho studiato presso l'Università Cà Foscari conseguendo la laurea triennale e magistrale in Lingue e Culture dell'Asia Orientale. Negli anni di insegnamento, tuttavia, ho sempre rimpianto di non essermi iscritta a Medicina e Chirurgia dopo il liceo, così quest'anno ho finalmente deciso di superare le mie paure e tentare.

Per quanto tempo hai preparato il test?
Ho iniziato a studiare per il test a marzo 2017. Premetto che, avendo già una laurea in Fisica e diversi anni di insegnamento alle spalle, mi sono concentrata soprattutto sullo studio di biologia e chimica, che avevo abbandonato 11 anni fa subito dopo il diploma.

Su che libri hai studiato?
Ho studiato la teoria sui vecchi libri delle superiori, mentre per i test mi sono affidata all'eserciziario di Alpha Test dedicato alla preparazione del test di Medicina e Chirurgia.

Dove hai fatto le simulazioni?
Ho svolto la maggioranza delle simulazioni sul vostro sito www.compitoinclasse.org. Per me è stato uno strumento molto prezioso, sia per la presenza delle prove degli anni precedenti (sia di Medicina e Chirurgia sia di altre lauree a indirizzo sanitario e scientifico) sia per la possibilità di creare nuove simulazioni personalizzate.

Quanto tempo al giorno hai dedicato alla preparazione del test nei mesi estivi (luglio-agosto)?
Avendo una bambina di 15 mesi il tempo disponibile per lo studio non è stato tantissimo. Approfittando delle ore in cui era all'asilo credo di aver dedicato alla preparazione del test in media 2 ore al giorno.

Cosa consiglieresti a un amico/a che il prossimo anno dovesse affrontare il test in merito alla preparazione?
Innanzitutto consiglierei di iniziare la propria preparazione partendo dalla teoria e passando ai quiz solamente una volta che si maneggino gli argomenti dell'esame con dimestichezza. Approcciarsi ai test e alle simulazioni senza le basi necessarie può essere frustrante e a volte controproducente. Un altro aspetto importante da non sottovalutare è il fattore tempo: è fondamentale fare tanti esercizi tenendo sempre sott'occhio l'orologio, imparando a svolgere le simulazioni nel tempo prestabilito.

Quali i tuoi consigli per il giorno prima del test?
Non studiare. Sembrerà un'assurdità, ma negli anni di università che ho alle spalle ho sempre tratto estremo beneficio dal non aprire i libri il giorno prima di un esame. Di sicuro tutti i candidati iniziano a studiare mesi e mesi prima del fatidico giorno, e accumulare ulteriori informazioni all'ultimo momento può creare confusione e peggiorare lo stress. Un'altra cosa importante è ricontrollare bene la sede in cui presentarsi e di avere tutti i documenti necessari a portata di mano, per evitare di dimenticarseli la mattina successiva.

Quali i tuoi consigli per il giorno stesso del test?
Il consiglio più importante che mi sento di dare è di non lasciarsi sopraffare dalla tensione che inevitabilmente si prova prima di una prova così importante. La mattina del test mi sembrava quasi di avvertire nell'aria il peso delle aspettative e dei sogni delle centinaia di persone che erano in procinto di entrare in aula. E' facile che l'emozione, se non controllata, faccia brutti scherzi durante il test: c'è chi può sbagliare a segnare le crocette sul foglio risposte, chi dimentica di attaccare le etichette negli spazi appositi, e così via. Imparare a gestire la tensione è uno degli aspetti più importanti.


Grazie Sara per il tempo che mi hai dedicato e... in bocca al lupo per il tuo nuovo percorso universitario!

Graduatoria test di ammissione a Medicina e Odontoiatria 2017

Simulatori:

Simulazioni personalizzate

Test anni precedenti

Simulazioni inedite

Gli argomenti più chiesti al test


Sito consigliato:

matematicaoggi.it

Videolezioni ed esercizi di matematica


© compitoinclasse - Tutti i diritti sono riservati - Per chiedere autorizzazione all'utilizzo dei materiali presenti sul sito, o per eventuali reclami, scrivere a: compitoinclasse@virgilio.it

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Licenza Creative Commons CSS Valido! waiting for the official HTML5 validator